Giugno 2015

Podio Silvia Vezzini, Alive in hell Idroman

ALIVE IN HELL....e il nuovo percorso ha messo a dura prova i nostri ragazzi. Tutti bravi come sempre, chi con qualche problema e chi no. Silvia seconda assoluta donne nella distanza olimpica presenti: Fabrizio Domeneghetti

atleti

La nostra squadra triathlon con i volti dei nostri 54 iscritti. Presenti sul territorio di Brescia e Lombardia

Divertirsi prima di tutto

Un "mantra" che deve accompagnare ogni allenamento

Triathlon Internazionale di Bardolino 2015

Sab, 20/06/2015 - 12:30pm

Sabato 20 giugno 2015:
dalle ore 08.00 alle ore 19.00: apertura ufficiale stand nell’area espositiva “Bardolino Tri-Expo”
dalle ore 08.30 alle ore 12.00: ritiro pacco gara presso la segreteria del Palazzetto dello Sport
dalle ore 10.00 alle ore 12.15: apertura Zona Cambio presso il parco di Villa Carrara Bottagisio, con la possibilità di accesso solo con l’apposito braccialetto presente nel pacco gara
ore 12.30: partenza gara con la prima batteria della prova di nuoto presso il Lido Cornicello
ore 14.45: pasta party gratuito per tutti, con taglio finale della “mitica ed ineguagliabile” megatorta presso il parco di Villa Carrara Bottacisio
ore 15.00: consegna speciale giubbino in tessuto tecnico, quale gadget ufficiale della manifestazione, previa consegna in forma integra del pettorale-gara con il chip elettronico;
ore 16.00: premiazioni finali di tutte le categorie presso il parco di Villa Carrara Bottacisio e consegna delle classifiche finali maschili e femminili, in formato cartaceo, presso il Palazzetto dello Sport.

Zuppa

La tenera età dedicata a giocare a pallone con gli amici del cortile.
A sei anni impara a sciare. A otto gioca nel GS Pavoniana.
Durante le lunghe estati si finge boscaiolo sull'appennino tosco-romagnolo dove i nonni hanno una casa.
I genitori lo portano in villeggiatura in Sardegna, e li che l'improvvisato armatore impara i segreti della navigazione con una piccola barca a vela fino a che una improvvisa libecciata lo affonda sugli scogli dell'isola rossa. Imperterrito, a dodici anni vuole domare il windsurf, un nuovo attrezzo arrivato dalle Hawaii.

Zambelli

Avvocato penalista per vocazione, triatleta per passione, condivide le foto dei propri momenti sportivi su https://www.facebook.com/max.runner.33
i dettagli delle proprie attività sportive su https://connect.garmin.com/modern/dashboard/700918

Turla

Dopo aver esordito nello sport in età giovanile con il gioco del calcio,mi sono dato agli sport individuali,ma solo dopo il raggiungimento della maggior età mi sono concentrato sulle competizioni amatoriali in mountainbike correndo svariate gare tra granfondo e cross-country,per poi esagerare il tutto passando alle gare di MTB downhill che dopo tre anni è rimasto solo un divertimento visto che il richiamo della fatica di una gara che non durasse meno di cinque minuti era forte,così dopo un corso di nuoto in piscina(per riuscire almeno a stare a galla) non c'era più nessun motivo per n

Spinoni

Scopro lo Sport nel 1996 a 35 anni.
Inizio a correre e partecipo alle mie prime gare non competitive.
Preso dall'entusiasmo provo anche la bici,
non dimenticherò mai la mia prima Maddalena fatta con due tappe al 4 ed al 7 km.
Nel 1998 le prime maratone (Torino, Roma e New York) le prime Granfondo in bici
ma soprattutto, grazie a Gigi Rossini, le prime gare di TRIATHLON.
Nel 2002 il mio primo IRONMAN a Francoforte,
l'obbiettivo era uscire dall'acqua...poi niente mi avrebbe fermato.

Santini

Praticato pallavolo dall'età di 11 anni interrompendo in serie B2 causa università Periodo successivo accompagnato dal running o meglio trail running ( proai, blumon....) fino all'età di 28 anni dove rapito dal ballo caraibico ho trascorso 5-6 anni nella danza sportiva tra insegnamento esibizioni e con qualche titolo italiano UISP. Con l'arrivo del primo figlio ho ripreso le scarpette e nel 2006 il mio primo triathlon promozionale da li l'avventura ha inizio....

Salvi

Non sono mai stato uno sportivo doc da giovane ma ho sempre praticato tanto sport a livello prettamente amatoriale.
Ho iniziato come "tutti" in Italia dal calcio, dapprima come seconda punta poi all'opposto come portiere dove ho avuto dei buoni risultati.
Poi sono passato al tennis anche lì con risultati buoni ma non particolarmente eccellenti fino a ritornare al calcio ancora come portiere, poi la scuola, la naia, il lavoro ho avuto un vuoto sportivo di una quindicina di anni.

Quaresmini

Dopo il calcio, sport di cui sono assolutamente negato, e lo sci a livello amatoriale, nel 1989 inizio a frequentare una palestra Full Contact.  Nasce un profondo amore che mi porta al grado di istruttore nazionale. Per alcuni anni ho insegnato e gestito con un gruppo di amici corsi di Full Contact in palestre bresciane. Ho fatto gare di Ligh Contant e di Sanda (combattimento di boxe cinese).

Bussolati

Mi chiamo Antonio Bussolati e sono nato nel Novembre 1963.
La mia storia e’ quella classica di chi non ha mai fatto sport con un minimo di continuita’ fino ai 40 anni e poi improvvisamente si e’ innamorato della fatica e delle sensazioni che allenamenti e gare ci regalano.
Negli ultimi 10 anni tanta corsa, maratone e qualche gran fondo in bici.

Vrech

Vrech Federico
Brescia 29/07/1988

Albiero

Dati Anagrafici
Albiero Remo nato l'11-03-1960
Medico-Cardiologo
Separato con 3 figli che hanno ora 13, 12 e 9 anni e che condivido con la ex moglie al 50%, cioè per 6 mesi l’anno.
Storia sportiva:
Fino a 18 anni solo ciclismo non agonistico.
All’Università quasi solamente nuoto non agonistico (a cui ha contribuito la mia prima fidanzata, conosciuta in piscina, ed ex campionessa italiana di nuoto a rana)
Dopo la laurea e fino ai 40 anni pratico occasionalmente mountain bike e nuoto.

Rossi

Fin dall'età giovanile ho praticato atletica leggera a livello agonistico per
ben otto anni, in particolare mi sono cimentato negli 800 mt, 1500 mt e
successivamente nei 3000 siepi.
Ero tesserato presso le società Riccardi di Milano prima e poi presso il CUS
Parma. Dopo discreti risultati che mi hanno portato anche a gareggiare a livello
regionale e nazionale in alcuni anni ho smesso prendendomi due anni di pausa a
causa dell'impossibilità di potermi allenare a questi livelli, per motivi legati
al lavoro.

Bologna

Nato a Brescia nel 1979 vivo a Bovezzo.
Nel mio passato sportivo nulla di particolare da segnalare se non pallamano, volley e salto in alto durante le scuole medie e poi solo CALCIO fino al 2009, anno del primo mio tesseramento TRIATHLON.

Bettinelli

I nostri atleti: il Betty.
Mauro Bettinelli.

Peli

Classe 1966,tre maschietti e una moglie fantastici! "Triathleta agonista" dal 2006,in precedenza di tutto un po'dalla canoa allo sci da fondo agli sport da combattimento passando per qualche corsa in montagna. Il ciclismo la mia passione,presa da mio padre. Nel triathlon cinque IM,Klagenfurt,Nizza,Elba,Vèndome e ESC IM STAGE. Passando per C.I.di lungo,doppi olimpici e 70.3. Non snobbo le corte distanze anzi!Peccato che non ho le qualità (e l'età) adatte per quast'ultime.

Dotti

La corsa è sempre stata la mia principale passione, sopratutto se legata alle attività in montagna. Ho iniziato partecipando per la prima volta alla Blumon marathon nel 1999, da allora non ho più smesso, ho trasformato la mia passione per lo sci di discesa nello sci alpinismo e ho praticato l'arrampicata sportiva per alcuni anni.

Piardi

27. 24. 15. 4. Quattro numeri significativi, ognuno a suo modo. 27 il mio giorno di nascita e il giorno della morte di mio padre. 24 i kg che ho perso. 15 gli anni passati da quando ho svoltato la mia vita per stare meglio e scoprire lo sport. 4 i punti che mi hanno dato sulla schiena dopo l intervento chirurgico dello scorso inverno. Tutti momenti importanti. Nasco il 27 dicembre del 1979 e fino alla tenera età di ventuno anni...non so nemmeno cosa sia lo sport nel senso pratico.

Brescianini

Nato a Brescia nel 1970, sposato con Laura e papà di Marta e Giovanni.
Inizio la mia attività sportiva con il karatè all'età di 8 anni. Dopo tre anni passo al calcio e proseguo attraverso tutte le categorie giovanili fino ad approdare in prima squadra a livello dilettantistico.
A 22 anni decido che l'ambiente calcio non fa per me e/o viceversa.
Seguono una breve parentesi nella pallavolo e due anni intensi di body building.
Nel 1996 scopro il mondo del football americano. Partecipo ad un provino nei Bengals Brescia e vengo selezionato.

Bonardi

nato il 13-6-1965 sono sposato con Laura e ho 4 figli Mattia, Carlotta, Jacopo e Allegra. Sono responsabile commerciale in una azienda del settore meccanico da sempre e la storia della mia vita è tutto sommato semplice. Ho avuto sempre un unico filo conduttore la bicicletta, ho corso per tanti anni, con i dilettanti e poi in Mountain bike, specialità nella quale ho partecipato a tutte le gran fondo principali e all'italian cup e a prove europee della coppa del mondo.

Zanini

Nasco, cresco e vivo in un paesello sperduto della bassa bresciana....con la mia "paziente" moglie Ilaria e i miei due splendidi bimbi Giulia e Lorenzo...
Trascorro la maggior parte del tempo a Brescia dove lavoro come consulente informatico aziendale.
..sportivo per vocazione...fin da bambino mi avvicino a tutte le discipline immaginabili...e non (tranne il calcio)...prediligo il tennis...il nuoto e la mountain bike...tutti sport solitari...

Cominardi

La mia passione per lo sport nasce per caso all'età di 11 anni per la corsa e per qualche anno prosegue con grandi e piccole soddisfazioni passando dai campionati italiani a Tropea alle corse in pista sulle distanze 400/800 .Da subito si capisce che non sono una "sprinter ".

Orlandi

Classe 1971.
Dedito allo sport meramente amatoriale fin da piccolo con la pratica di sci, nuoto e motocross.
Nei primi anni '80 l'approccio all'agonismo militando nella squadra giovanile di basket di Gussago.
A fine anni '80 nasce la passione per la mountain bike a livello escursionistico e marginalmente a livello agonistico, con la partecipazione ad alcune gare organizzate nell'hinterland Bresciano.

Pasquali

Quando penso al triathlon vedo un migliaio di persone, in riva al mare o al lago, con le montagne alle spalle, ognuno con addosso la maglietta commemorativa della gara più dura che ha fatto, braccia e gambe molto definite, occhiali a specchio, bicicletta tenuta dalla sella con le scarpe agganciate ai pedali, musica ad alto volume e speaker che intrattiene.

Ongaro

Lo sport ha costituito parte integrante della mia vita sin dall'infanzia. Ho giocato a calcio (praticamente tutti i giorni!) sino ai 25 anni. Dopo un brutto infortunio alla caviglia scopro la bicicletta da strada e la corsa, e mi ci butto a capofitto: 7 maratone, una ventina di mezze ed un'infinità di gare minori, oltre a numerose gran fondo di bdc, fra cui 2 nove colli. Grazie a coach Mauro, mi avvicino al triathlon nel 2015, pur consapevole che il nuoto non faccia troppo per me..

Maccagnola

Nasco a Manerbio (Brescia) in una fredda e nebbiosa notte di novembre da mamma Maria e papà Lorenzo.
Innamorato della bicicletta fin da piccolo(uno dei ricordi più belli della mia infanzia sono i mille giri del cortile fingendo di essere Laurent Fignon che sfida Greg LeMond) a 12 anni spendo tutti i soldi della cresima (850.000 lire) per l'acquisto della prima MTB con la quale giro e rigiro intorno a casa...

Guidoboni

Luca Guidoboni, coniugato, con una figlia attualmente in Cina, ma a breve sarà qui.
Nato a Brescia il 25 settembre 1970, da genitori emiliani, mi sono laureato in ingegneria meccanica al Politecnico di Milano e ho conseguito il Master in Business Administration presso il MIP.
Attualmente sono senior manager di Metropolitana Milanese, con un passato lavorativo prima in progettazione per poi dedicarmi alla consulenza strategica e finanziaria.
Amante della cucina e del vino, donatore di sangue.

Garau

Passati gli anni della prima giovinezza, costellati da corsi di nuoto e dalle prime esperienze di ginnastica artistica, disciplina che mi affascina ancora molto, gli anni del liceo e dell’università, quelli in cui il fisico può dare molto, ma ahimè anche quelli in cui non sempre le occasioni si colgono al volo, li trascorro in varie palestre e piscine con amiche a divertirmi con le più disparate varianti dell’aerobica, dell’acquagym e dell’hydrobike, ma non di certo a praticare sport vero. Devono passare ancora alcuni anni prima di capire che gli sport di endurance sono per me vitali.

DiMarcello

Dopo varie, brevi, esperienze sportive vissute da bambino (un po’ di nuoto, un po’ di tennis, perfino una brevissima parentesi calcistica) scopro la pallacanestro, attività che mi accompagna per diversi anni e che abbandono per mancanza di tempo poco prima del diploma. Tempo che scarseggia anche perché, nel frattempo, scopro le gioie dell’equitazione. Un po’ di monta inglese per un paio di anni e poi scopro la vera passione: la monta western.

Fantoni

Ciao a tutti sono Gianni , 53 anni , sposato con Nadia , impiegato.

Favari

Inizio a praticare ciclismo nella categoria esordienti, ma abbandono presto l’agonismo.

Patelli

Sono iscritto a questo gruppo dal 2013 ho avuto il piacere di parlare con Mauro Ciarrocchi che subito mi ha fatto intendere che il triathlon non è solo per gente con i superpoteri, ma anche per i comuni mortali, basta aver voglia di imparare a nuotare correre e andare in bicicletta.

Quanto dura una gara di Triathlon?

Ci sono molte distanza sulle quali si disputano gare di triathlon. e c'è un ricco calendario per ogni tipologia, dal veloce ed adrenalinico SPRINT, all'estrema prova di endurance dell'IRONMAN che può durare dall'alba al tramonto. E' ovvio che la durata della gara dipende dal grado di preparazione dell'atleta, ma mediamente la maggior parte dei triathleti conclude la gara nei tempi indicati nel prospetto seguente

Come faccio ad iscrivermi alla vostra squadra?

Serve solo contattarci, ti daremo tutte le piccole indicazioni del caso per iscriverti al nostro team, vai alla pagina contatti o chiama direttamente Mauro Ciarrocchi il nostro responsabile tecnico o direttamente alla mail info@dttri.com

Mi serve un certificato medico?

Si per praticare questo sport all'interno di un team come un agonista, serve presentare un certificato medico idoneo all'attività del Triathlon rilasciato da un medico dello sport.

Come faccio a partecipare ad una gara?

Per partecipare alle gare di Triathlon serve essere tesserati FITRI, previa presentazione di un certificato medico specifico per l'attività Triathlon. Ci si può anche presentare con un giornaliero (di solito meno di 10€) ma non in tutte le gare è possibile.
La cosa più facile è tesserarsi attraverso una società sportiva come la nostra (TRIATHLON TEAM BIKE GUSSAGO) dimezzando anche i costi del certificato medico (di solito da 65€ a 35€ circa se tesserato)

Quanto Costa praticare questo sport?

Il triathlon non ha bisogno di eccessivi costi, la parte più onerosa è sicuramente la bicicletta ma bada bene che serve una normale bici da corsa o una MTB, è sbagliato pensare che per fare triathlon servano bici da Crono costosissime con ruote lenticolari ecc ecc... per chi inizia serve solo andare in piscina, uscire in bici normalmente, e un paio di scarpe da corsa. Poi se si vorrà passare alle gare e comprarsi una propria muta (peraltro affittabile per chi inizia) per fare anche del nuoto in acque libere questo sarà un costo da aggiungere.

Il settore giovanile

Le nuove generazioni possono finalmente dedicarsi a più discipline, il nuoto, la bici e la corsa, quali sport migliori per far crescere i nostri ragazzi?
Un team di specialisti per portare i giovani ad allenarsi con le giuste motivazioni, lasciandoli esprimere in modo libero ma soprattutto divertendosi e mantenendo il giusto equilibrio tra studio e doveri scolastici con lo sport

Serata con Luca Speciani, l'alimentazione nell'endurance

Un successo per la serata di Luca Speciani organizzata dal Team Bike Gussago e tenutasi presso la sede Azimut di Via Turati a Brescia. Oltre ad aver intrattenuto il suo pubblico con eccellente prossemica ha fatto chiarezza su quale sia il vero ruolo dell'uomo nel mondo moderno, ricordando che milioni di anni di evoluzione non si cancellano con qualche teoria newage o con l'assunzione di farmaci oggi consumati con troppa facilità.

alleniamoci assieme

Il Triathlon è per animi solitari? Forse si ma per chi come molti di noi sono animi di compagnia ecco la ricetta giusta, organizzarsi e condividere l'allenamento con un amico o con un compagno di squadra!

partners & sponsors

Alba Consulting  - dttri triathln Brescia