Muscoli allenati e volontà di ferro: la carica degli adepti dell'Ironman

Muscoli allenati e volontà di ferro: la carica degli adepti dell'Ironman

Il Triathlon Team Bike conta 65 tesserati, molti dei quali si dedicano alla specialità più estrema.
Gussago
di Federico Bernardelli Curuz

"Dream big and dare to fail" sogna in grande e osa fallire. Portarsi al limite e spingersi oltre è nella natura dell'uomo, è il segreto dell'evoluzione, è forse, uno dei significati più reconditi della vita stessa. Di certo questo è lo stile di vita nonchè il mantra scelto dai granitici atleti del Triathlon Team Bike Gussago, gruppo nato nel febbraio 2015, con sede in viale Italia 17 (www.dttri.com) e già punto di riferimento per il triathlon bresciano.

Le tre prove. Praticano una disciplina articolata in tre prove (nuoto, ciclismo e corsa)in immediata successione, di cui l'Ironman è l'espressione più estrema in termini di lunghezza delle prove e quindi di fatica (3,8 km di nuoto, 180 km inbicicletta e 42,195 km di corsa Uno dei fondatori e tecnico della squadra gussaghese, Mauro Ciarrocchi, ha da poco ottenuto il pass per i mondiali di lronman, in programma nell'ottobre 2016 alle Hawaii, diventando così, spiega, "L'unico Italiano, professionisti compresi, ad essersi qualificato per sette volte alla competizione di Kailua Kona-Big Island". Ho partecipato a 31 gare, ad oggi, mi sono in realtà qualificato ben otto volte, ma nel 2001 non ho partecipato». Il lasciapassare è stato vidimato a seguito della prestazione maiuscola ottenuta dal tecnico e atleta bresciano 52enne - personal trainer dopo 26 anni da impiegato e 5 come istruttore di nuoto - all'Iranman di Maiorca, il 26 settembre; una gara che ha visto la partecipazione di altri 8 atleti del team gussaghese (due dei quali esordienti), e una rappresentanza bresciana nutrita, con 19 atleti.

Mauro Ciarrocchi si è qualificato
per l'ottava volta ai Mondiali: 
«Benessere fisico e soprattutto mentale»

 
Il percorso. «Essere Ironman - dichiara Mauro Ciarrocchi - è una scelta, la scelta di un percorso endurance che porta al benessere fisico, ma soprattutto mentale. La capacità di concentrazione in gara e nei mesi di allenamento richiede uno sforzo psicologico non indifferente». Gli allenamenti sono intensi e possono raggiungere, in stagione gare, fino a 25/27 ore a settimana (15/20 km nuoto, 350/500 km bici, 60/80 km corsa). Una passione talmente grande e talmente estrema, che non può non unire indissolubilmente i suoi adepti. «La condivisione di una passione e il divertimento - prosegue il tecnico del Triathlon Team bike Gussago - hanno portato alla nascita del nostro gruppo, che conta 65 tesserati (10 dei quali gussaghesi). Davide Rossetti è il nostro giovane promettente: ha vinto a marzo il mezzo Ironman di Tenerife e ottenuto vari podi in gare nazionali. E tra le donne, Silvia Vezzini e Cristina Cominardi, che hanno assaporato il podio assoluto»
 
Federico Bernardelli Curuz
Giornale di Brescia del 30/10/2015

partners & sponsors

Alba Consulting  - dttri triathln Brescia